• en
  • it

Gola di Gorroppu: un trekking alla scoperta del Grand Canyon d’Europa

Trekking alla Gola di Gorroppu, il Grand Canyon d’Europa

Durata

9-10 ore

Difficoltà

Media (non adatto a persone con disabilità motorie)

Caratteristiche

Una giornata da ricordare per tutta la vita, tra panorami suggestivi e mozzafiato, persi in mezzo alla natura selvaggia e incontaminata.

Richiedi informazioni

La Gola di Gorroppu, o semplicemente Gorroppu, come la chiamiamo qui, è una delle più grandi voragini naturali d’Europa. Ecco spiegato l’appellativo di Gran Canyon d’Europa, che rende bene l’idea della profondità della gola e la sensazione di vertigine al contrario che sentirai attraversando questa gigantesca fenditura di roccia e guardando il cielo.

Le pareti della Gola di Gorroppu non sono altro che uno “squarcio” profondo tra il Supramonte di Orgosolo e quello di Urzulei, creato dallo scorrere millenario del Rio Flumineddu, che prosegue oltre la gola, scendendo a valle tra rivoli e sorgenti fino ad arrivare a Dorgali.

Le stagioni ideali per il trekking a Gorroppu sono la primavera, l’estate e il primo periodo dell’autunno; nei mesi invernali la passeggiata è sconsigliata per il freddo pungente e per le poche ore di luce.

Gorroppu è considerato, a buon diritto, uno degli scenari più suggestivi e selvaggi del Supramonte, anche perchè le pareti della gola di Gorroppu sono un rifugio naturale per gli uccelli rapaci come l’aquila reale, il falco pellegrino, la poiana e ambiente prediletto per mufloni e cinghiali, che è facile incontrare durante il trekking.

Richiedi informazioni!