• en
  • de
  • it

Su Nuraxi di Barumini

Su Nuraxi di Barumini, millenni di storia riassunti in un monumento misterioso

Durata

4 – 5 ore

Difficoltà

Media (non adatto a persone con disabilità motorie)

Caratteristiche

Un luogo dove sperimentare la vita nella misteriosa Sardegna di 3.500 anni fa, all’interno di una fortezza inespugnabile

Richiedi informazioni

A Barumini, un paesino dell’entroterra, in cima a una collina si trova il più famoso dei nuraghi sardi: Su Nuraxi. Grazie al suo stato di conservazione eccezionale e alla complessità della sua struttura che conta cinque torri, una cinta muraria e le rovine di un antico villaggio, è stato riconosciuto parte integrante del patrimonio mondiale dell’Unesco nel 1997, l’unico in tutta l’Isola.

La Sardegna si distingue per la sua storia archeologica singolare e misteriosa. L’isola conta circa 7000 nuraghi, fortezze di pietra datate tra il XVI e il IX secolo a.C..
Lo spettacolo, per chi lo vede la prima volta, è mozzafiato. Non è un caso se i Greci, al loro arrivo in Sardegna considerarono soltanto Dedalo capace della loro realizzazione. I nuraghi sono diventati simbolodella cultura isolana e fonte d’orgoglio per noi abitanti.

Dopo la visita a Su Nuraxi, ti porteremo a visitare il Museo di Casa Zapata dove sono racchiuse le rovine de Su Nuraxi e Crexia; il nuraghe si trova, infatti, nel cuore del centro abitato di Barumini ed è stato utilizzato come fondamenta per la costruzione di una casa nobiliare spagnola del XV secolo. I recenti lavori di ristrutturazione hanno permesso la visita del nuraghe e la creazione di un museo dedicato alla civiltà nuragica attraverso un percorso digitale ricco di reperti.

Il percorso potrà prevedere, su richiesta, anche una passeggiata alla Giara di Gesturi, dove gli ultimi cavallini selvatici d’Europa galoppano liberi nella tipica macchia mediterranea della Sardegna, tra agli arbusti di lentisco, alberi da sughero e cespugli di mirto.

Richiedi informazioni!